Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Concorso pubblico, per esami, a sessanta posti di Coadiutore parlamentare

  • Data: 09.10.19
  • Categoria: Lavoro
  • Autore/Fonte: Gazzetta Ufficiale - IV Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.80 dell'8.10.2019

Dettagli della notizia

L'Urp informa che nella Gazzetta Ufficiale - IV Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.80 dell'8.10.2019, è stato pubblicato da parte del Senato della Repubblica  il Bando di Concorso pubblico, per esami, a sessanta posti di Coadiutore parlamentare:

Per l'ammissione al concorso e' necessario che i candidati:

a) siano cittadini italiani;

b) abbiano l'esercizio dei diritti civili e politici;

c) siano in possesso del diploma di scuola media superiore di secondo grado che consenta l'accesso ai corsi di laurea presso universita' italiane, conseguito con una votazione non inferiore a 39/60 o a 65/100, ovvero siano in possesso di titolo di studio riconosciuto ovvero dichiarato equipollente al suddetto diploma, con provvedimento dell'autorita' italiana competente; dal provvedimento di riconoscimento ovvero dalla dichiarazione di equipollenza deve risultare, altresi', a quale votazione prevista per il predetto diploma equivalga la valutazione riportata nel titolo di studio conseguito. Qualora il candidato, alla data di scadenza del termine per l'invio della domanda di partecipazione al concorso, non sia in possesso del provvedimento con la dichiarazione di equipollenza, fara' fede la data di presentazione della richiesta all'autorita' competente. Si prescinde dalla votazione minima richiesta, ma non dal conseguimento dei predetti diplomi, per i candidati che siano in possesso, alternativamente:

dei titoli universitari di cui all'art. 3, comma l, del decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, ed all'art. 3, comma 1, del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270, e successive modificazioni ed integrazioni;

del diploma di laurea dell'ordinamento previgente (r.d. 30 settembre 1938, n. 1652 e successive modificazioni ed integrazioni);

del diploma universitario di cui all'art. 2 della legge 19 novembre 1990, n. 341, di durata triennale;

di titolo universitario di durata almeno triennale conseguito all'estero e dichiarato equipollente ai menzionati diplomi di laurea;

d) abbiano un'eta' non inferiore ai 18 anni e non superiore ai 45 anni. Il limite di eta' e' da intendersi superato alla mezzanotte del giorno del compimento del 45° anno;

e) abbiano l'idoneita' fisica all'impiego in relazione alle mansioni per le quali il candidato concorre.

Ai fini della partecipazione al concorso, ai dipendenti del Senato della Repubblica non e' richiesto il requisito di cui al comma 1, lettera d). 

I requisiti per ottenere l'ammissione al concorso e quelli che diano titolo di preferenza ai fini della formazione della graduatoria in caso di parità di punteggio debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per l'invio della domanda di partecipazione al concorso.

L'amministrazione si riserva di provvedere anche d'ufficio all'accertamento dei requisiti richiesti e di chiedere in qualunque momento della procedura di concorso la presentazione dei documenti probatori delle dichiarazioni rese nella domanda di partecipazione.

Scadenza per la presentare la domanda di partecipazione secondo le modalità indicate nel Bando: ore 18.00 dell'8.11.2019.

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina