Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

CU-TENDA | Scambio Italia - Bulgaria 12-15 settembre 2017 | Tricase, Anna Cinzia Villani - Canti di Donne Terra e Sale - 14 settembre 2017 ore 21 in Piazzetta Dell'Abate

  • Data: 12.09.17
  • Categoria: Cultura
  • Autore/Fonte: Liquilab

Dettagli della notizia

Meeting Italia - Bulgaria a Tricase dal 12 al 15 settembre 2017 nell’ambito del Programma  Europa  Creativa  Sottoprogramma  Cultura,  intitolato  „CU TENDA” -  STORIES,  IMAGES  AND  SOUNDS  ON  THE  MOVE  [Living  memory  of  southeastern  Europe].

L’Associazione O.R.S. - Osservatorio Ricerca Sociale. Centro studi, politiche e ricerche sociali | Liquilab è partner del progetto di cooperazione nell’ambito del Programma Europa Creativa Sottoprogramma Cultura, intitolato „CU TENDA” - STORIES, IMAGES AND SOUNDS ON THE MOVE [Living memory of southeastern Europe].

Il progetto è iniziato l’1 ottobre 2015 e si concluderà il 9 settembre 2019 e verrà sviluppato da: Muzeul Taranului Roman - Romania, coordinatore; University of Plovdiv - Bulgaria, partner; O.R.S. Osservatorio Ricerca Sociale. Centro studi, politiche e ricerche sociali | Liquilab - Italia, partner; Associazione Association Center for Intercultural Dialogue - Kumanovo - Macedonia, partner.

Il progetto si intitola “CU TENDA”, ovvero "viaggiando con la tenda" ed è legato all’idea di strada/viaggio come testimonianza della memoria vivente. Il movimento è da intendersi sia come fattore geografico e territoriale, sia come passaggio simbolico delle culture attraverso il tempo (le dinamiche intergenerazionali), dove la memoria vivente è un fattore di continuità.

Uno degli obiettivi progettuali è proprio quello di accrescere la conoscenza di gruppi etnici (minoranze culturali) e, attraverso strumenti di studio, dialogo e scambio culturale, si otterranno nuove forme di espressione culturale, di comunicazione interattiva, una nuova dinamica di politiche culturali e integrazione sociale.

Altro obiettivo è l’accoglienza, la comprensione e la collaborazione con l’Altro attraverso metodi artistici usando come strumento principale la creatività e l’innovazione. Tra le forme artistiche, si prevedono arti performative, concerti musicali, mostre, film documentari, che recuperano e ricostruiscono nelle forme contemporanee, elementi di folklore e della memoria vivente.

Una priorità del progetto è l’interazione tra le seguenti comunità: Armeni (di tutti i paesi Balcani), Sarakatsani (Bulgaria e Grecia), gruppi etnici rumeni e albanesi (Macedonia) e la comunità “Mito” di Tricase.

In progress la ricerca e la valorizzazione antropologica/etnografica delle comunità oggetto di studio. Successivamente verrà progettato e attivato un archivio pubblico digitale che raccoglierà la storia orale. Il progetto rivelerà, mediante la sua struttura visuale, i modelli culturali, le espressioni di auto-identità, l’immaginario di queste comunità etniche, arricchendo il patrimonio culturale del Sud Est Europa.

In riferimento a questo progetto il team dell’Università di Plovdiv della Bulgaria sarà a Tricase dal 12 al 15 settembre 2017 per un Meeting sul progress del progetto.

A conclusione dei lavori il 14 settembre 2017 alle ore 21.00 in Piazzetta Dell’Abate abbiamo programmato uno spettacolo conclusivo “Canti di Donne Terra e Sale “ di Anna Cinzia Villani aperto alla cittadinanza.

Info: Liquilab +39 348 3467609

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina