Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.
Periodo: (Tricase, 1931 - Tricase, 2017)

Donato Valli, letterato, accademico, critico letterario, saggista, Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana,  ha  rivolto  la sua attività scientifica e di ricerca in prevalenza  alla letteratura italiana del XIX e XX secolo,  in modo particolare a quella salentina che ha contribuito a far uscire dall’oblio e a porre all’attenzione nazionale. E' stato allievo di Girolamo Comi, Carlo Prato, Mario Sansone. 

Ha ricoperto presso l’Università di Lecce, di cui è stato anche  uno dei fondatori, diversi incarichi tra cui ricordiamo in ordine cronologico: assistente incaricato presso la cattedra di Filologia Romanza ; Professore incaricato di Biblioteconomia e bibliografia; Professore ordinario di Storia della Letteratura italiana moderna e contemporanea; Presidente dell’Opera Universitaria di Lecce; Prorettore; Direttore del Dipartimento di Filologia linguistica; Rettore dal 1983 al 1992; Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia; Professore emerito dopo aver lasciato l’insegnamento in seguito al raggiungimento del 75° anno di età.

Durante il suo Rettorato si è attivato  per far assegnare all’Ateneo salentino  nel 1983 il Corso di Laurea  in Conservazione dei Beni Culturali presso la Facoltà di Lettere già esistente, nel 1986 la Facoltà di Scienze Economiche – Bancarie, Assicurative e Previdenziali, nel 1989 la Facoltà in Ingegneria con gli indirizzi di Ingegneria dei materiali e di Ingegneria informatica.  Nello stesso periodo  l’Università ha acquisito al proprio patrimonio immobiliare gli edifici degli Olivetani, dell’ex Caserma Roasio, del Buon pastore, dell’ex Principe Umberto, dell’ex Inapli  ed ha  realizzato l’Ecotekne.

Ha diretto insieme al prof. Oreste Macrì  dal 1970 al 1986 la Rivista Letteraria l’Albero (fondata a Lucugnano dal Poeta Girolamo Comi ).  

E’ stato uno dei fondatori e  il primo Presidente della Sezione di Società di Storia Patria per la Puglia di Tricase.

Nel 1987 riceve dal Presidente della Repubblica la medaglia d'oro di 1a classe come benemerito per la Scuola, la Cultura e l'Arte.

Ha fondato il 17.10.1992 insieme ad Oreste Macrì e Mario Marti il Centro Studi "Girolamo Comi".

Per alcuni anni è stato Presidente del Consorzio Universitario Interprovinciale Salentino.

 

E’ stato per 5 volte consigliere comunale di Tricase.

Nel 1999 gli è stato assegnato il Premio Salento per il settore Scienze Umane.

 

Torna a inizio pagina