Misure urgenti di prevenzione ed intervento contro gli incendi boschivi-Stagione Estiva 2014-Decreto del Presidente della Giunta Regionale Pugliese n° 226 delL’8 aprile 2014- “ “Dichiarazione periodo di grave pericolosità per gli incendi boschivi 2014” ai

Scheda di dettaglio

                      COMUNE DI TRICASE

                      Provincia di Lecce

Oggetto: Misure urgenti di prevenzione ed intervento contro gli incendi boschivi- Stagione Estiva 2014 - Decreto del Presidente della Giunta Regionale Pugliese n° 226 delL’8 aprile 2014- “ “Dichiarazione periodo di grave pericolosità per gli incendi boschivi 2014” ai sensi della L. 353/2000.

 

                       I L S I N D A C O

INFORMA

Che la Regione Puglia –Settore di Protezione Civile, con Decreto del Presidente della Giunta Regionale nr. 226 dell’ 8 Aprile 2014, in pubblicazione sul B.U.R.P., ha dichiarato, per il periodo 15 giugno-15 settembre 2014, lo stato di grave pericolosità di incendio per tutte le aree boscate, cespugliate, arborate e a pascolo della Regione Puglia, fatta salva la possibilità, in caso di necessità contingenti, di anticipare al 1° giugno e/o posticipare al 30 settembre lo stato di allertamento delle strutture operative.

Chiunque avvisti un incendio che interessi o minacci aree boscate, cespugliate, arborate e a pascolo comprese eventuali strutture e infrastrutture antropizzate poste all’interno delle predette aree, è tenuto a darne immediata comunicazione alle competenti Autorità locali, riferendo ogni utile elemento territoriale per la corretta localizzazione dell’evento.

Si richiama particolare attenzione sulle prescrizioni contenute nel disposto art. 2 del citato decreto, in base al quale in tutte le aree della Regione a rischio incendio boschivo e/o immediatamente ad esse adiacenti, è tassativamente vietato:

  •  accendere fuochi di ogni genere, senza eccezione alcuna anche per le aree appositamente attrezzate (pic-nic, campeggio, ecc…);
  • far brillare mine o usare esplosivi;
  • usare apparecchi a fiamma od elettrici per tagliare metalli;
  • usare motori, fornelli o inceneritori che producano faville o brace;
  • tenere in esercizio fornaci, forni a legna, discariche pubbliche e private incontrollate;
  • fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato di incendio;
  • esercire attività pirotecnica, accendere fuochi d’artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e/o mongolfiere di carta, meglio note come lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici;
  • transitare e/o sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all’interno di aree boscate;
  • transitare con mezzi motorizzati fuori dalle strade statali, provinciali, comunali, private e vicinali gravate dai servizi di pubblico passaggio, fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti;
  • abbandonare rifiuti nei boschi ed in discariche abusive.

Pertanto, i proprietari e i conduttori di terreni a qualsiasi titolo nonché i gestori ed i conduttori di campeggi, di villaggi turistici e alberghieri siti in prossimità di aree boscate, sono tenuti all’osservanza di quanto puntualmente previsto dal suindicato decreto, con particolare riferimento agli artt. 6)-7)-8)-9)-10)-11)-12)-13).

Il suddetto Decreto del Presidente della Giunta Regionale nr. 226 dell’ 8 Aprile 2014, è consultabile sul sito istituzionale del comune di Tricase cliccando sul seguente indirizzo

http://www.regione.puglia.it/web/files/presidente/decreto_226.pdf

 

dalla Residenza Municipale 30 aprile 2014

                                            Il Sindaco

                                 Ing. Antonio G. COPPOLA

  • Periodo di validità: Da 30.04.14 fino a 30.09.14
X
Torna su