Assunzioni per pubblico concorso

Descrizione

La Giunta Comunale, con propria delibera, programma il fabbisogno di personale per un triennio e il fabbisogno per l’anno in corso.

Ai sensi dell’articolo 34 bis del Decreto Legislativo n.165/2001, le amministrazioni pubbliche con esclusione delle amministrazioni previste dall'articolo 3, comma 1, del succitato decreto legislativo, ivi compreso il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, prima di avviare le procedure di assunzione di personale, sono tenute a comunicare ai soggetti che gestiscono il personale in disponibilità iscritto in appositi elenchi (per le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo e per gli enti pubblici non economici nazionali l’elenco è gestito dal Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri; per le altre amministrazioni, l'elenco è tenuto dalle strutture regionali e provinciali di cui al decreto legislativo 23 dicembre 1997, n. 469, e successive modificazioni ed integrazioni ), l'area, il livello e la sede di destinazione per i quali si intende bandire il concorso nonché, se necessario, le funzioni e le eventuali specifiche idoneità richieste.

Se le comunicazioni ai sensi degli artt. 34 e 34/bis del D.L.vo 165/2001, effettuate al Dipartimento della Funzione Pubblica ed agli Uffici Lavoro e Cooperazione della Regione Puglia e Provincia di Lecce, relativamente alla copertura dei suddetti posti, hanno dato esito negativo, Il Responsabile dell’Amministrazione Generale – Servizi al Cittadino, con propria determina, attiva le procedure di selezione per la copertura per mobilità volontaria ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. 30/3/2001 n. 165, ed approva l’avviso di Selezione contenente i criteri e requisiti per la partecipazione, che verrà affisso all’Albo Pretorio on line e sul sito internet del Comune all’indirizzo www.comune.tricase.le.it .

Se anche la selezione per mobilità volontaria ha dato esito negativo, allora il Responsabile del Servizio indice, ai sensi e per gli effetti del vigente Regolamento per l’Ammissione agli Impieghi e la Valorizzazione delle Risorse Umane, Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura dei posti possibili (pubblicandone un estratto sulla Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami e il bando integrale all’albo pretorio on-line e nel sito web istituzionale nella sezione Bandi di concorso) e provvede a nominare la commissione giudicatrice.

 

Al termine delle prove previste dal bando tra gli ammessi a partecipare al concorso, la commissione giudicatrice provvede a stilare la graduatoria di merito tenendo conto del voto riportato alle prove scritte e orali (tra i candidati che le hanno superate entrambe) e del punteggio attribuito ai titoli.

Successivamente Il Responsabile del Settore Amministrazione Generale – Servizi al Cittadino, visti i verbali della Commissione Giudicatrice, approva con propria determina la graduatoria di merito e provvede, quando la legge glielo permette, acquisita la documentazione di rito, all'assunzione dei vincitori.

 

Responsabile del provvedimento finale:Dottssa Maria Rosaria Panico - Vice Segretario e Responsabile del Settore Amministrazione Generale - Servizi al Cittadino

 Telefono: 0833/777218 Fax: 0833/777240 E-Mail: vicesegretario@comune.tricase.le.it P.E.C.: affariistituzionali.comune.tricase@pec.rupar.puglia.it

 

Ufficio comunale competente:Servizio Amministrativo e Risorse Umane (sito presso la Sede Municipale di Palazzo Gallone - piazza Giuseppe Pisanelli - aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il giovedì pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18 - telefono 0833 777/216)

 

 

Riferimenti normativi:

Artt. 30, 34 e 34 bis del Decreto Legislativo n.165/2001;

CC.CC. NN.LL. del personale del Comparto Regioni ed Autonomie Locali;

Regolamento comunale sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi;

Regolamento per l’Ammissione agli Impieghi e la Valorizzazione delle Risorse Umane” – approvato con delibera della G.C. n.263/2002, come modificato con successive delibere G.C. nn.:255/2009 e 214/2013.

Strumenti di tutela

Ricorso al TAR entro 60 giorni o Ricorso al Capo dello Stato entro 120 giorni.

Documenti e link

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su